Posts Tagged With 'Disabilità'

Storia della disabilità. Dal castigo degli dei alla crisi del welfare”

Un libro per discutere di disabilità
(Superando.it)
Sarà certamente un’utile opportunità di riflessione e dibattito, l’incontro promosso per il 2 febbraio a Torino, dal Centro d’Iniziativa per l’Europa (CIE) in Piemonte, in collaborazione con il Centro Servizi Idea Solidale, che partirà dalla presentazione di “Storia della disabilità. Dal castigo degli dèi alla crisi del welfare”, saggio pubblicato lo scorso anno da Matteo Schianchi.
Un intervento di Matteo Schianchi, il 27 giugno 2010 a Genova, in rappresentanza della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) a una manifestazione per i diritti Secondo saggio dato alle stampe daMatteo Schianchi – storico la cui firma è spesso presente su queste pagine – dopo l’apprezzato La terza nazione del mondo. I disabili tra pregiudizio e realtà, del 2009 (Feltrinelli), ancheStoria della disabilità. Dal castigo degli dèi alla crisi del welfare (Carocci, 2012), vera e propria “cavalcata nel tempo”, basata sul fondamentale concetto che pur essendo «da sempre parte della storia dell’umanità, la disabilità non è sempre la stessa storia», sta riscuotendo consensi, oltre a far discutere e riflettere. Leggi all’articolo : clicca qui 

Pubblicato da: revellino 31 01 13 Nessun Commento »
Leggi Tutto

CIRCOSCRIZIONE CROCETTA: INIZIATIVE PER DISABILI

La rete dei servizi, delle scuole e delle risorse per la disabilità è presente nellaCircoscrizione 1 dal 2006 con l’obiettivo di affrontare in modo integrato le problematiche relative alla condizione Hanno partecipato all’organizzazione degli incontri: Servizi Sociali e Laboratorio Forma e Materia della Circoscrizione 1, Casa Oz, Comitato Siblings Onlus, Cooperativa Animazione Valdocco, Cooperativa Stranaidea, Cooperativa Zenith, ENGIM – Artigianelli.

Il Coordinatore della IV Commissione Igino Macagno Il Presidente della Circoscrizione 1 Massimo Guerrini. Gli incontri si svolgeranno con orario 18:00 – 20:30 presso la Sala polivalente della Circoscrizione 1

Pubblicato da: revellino 23 04 12 Nessun Commento »
Leggi Tutto

Contro la tirannia della normalità

Press-IN anno IV / n. 210
Il Sole 24 Ore del 30-01-2012

La Kristeva affronta la disabilità mossa da una vicenda personale, mentre Vanier è un uomo di fede: dal loro incontro il libro titolato con una frase di Ibsen. Julia Kristeva e Jean Vanier condividono sull’handicap l’idea di un nuovo umanesimo che accetti la vulnerabilità e la mortalità degli uomini.

Una vera corrispondenza, con i suoi tempi lunghi e le riflessioni che nascono nell’attesa, è quella che intercorre fra due personaggi molto diversi tra di loro, la psicanalista e intellettuale Julia Kristeva e Jean Vanier, il fondatore dell’Arca e di Fede e luce, una laica e un cattolico, una donna di pensiero e un uomo di fede e di azione. Che hanno però un forte interesse in comune: quello di rendere umana la vita degli handicappati, di rompere il muro di quella “normalità” che si basa sull’eccellenza e la competizione per aprire la mente verso il diverso e scoprire i tesori nascosti che ci può donare. Sono pagine, come scrive il cardinal Ravasi nella sua prefazione, che «fremono e sono intrise di passione, di tenerezza e di sofferenza. In esse l’intelligenza abbraccia l’amore».

Pubblicato da: revellino 30 01 12 Nessun Commento »
Leggi Tutto

Risorse audio per disabili

Social network accessibile e alcune risorse audio, eseguibili e scaricabili in formato MP3, per conoscere alcuni dei luoghi più suggestivi della Provincia di Torino e per rispondere in maniere adeguata a emergenze e incidenti.

Free Rumble il social network per non vedenti.

Pubblicato da: revellino 05 12 11 Nessun Commento »
Leggi Tutto

La solitudine dei numeri ultimi…

«4 miliardi subito – scrive Franco Bomprezzi – 16 l’anno prossimo, 20 miliardi entro due anni: o questi soldi vengono trovati in modo “virtuoso” oppure saranno automaticamente tagliati, mettendo mano alla riforma socio-assistenziale. Questo vincolo scellerato della riforma ai tagli della spesa pubblica appare inaccettabile, grave, perfino in qualche modo incomprensibile. Perché ovviamente nessuno si può mettere a discutere, attorno a un tavolo, con la pistola puntata alla tempia. La reazione, ovvia, diventa quella della difesa a oltranza di qualsiasi beneficio, di qualsiasi legge o leggina che sin qui ha aiutato a sopravvivere e a barcamenarsi nonostante la crisi. Addio welfare!»

La solitudine dei numeri ultimi. Potrebbe essere il titolo di un instant book. Basterebbe mettere insieme lo stupore e lo smarrimento di questo ultimo anno, per non parlare degli ultimi mesi, delle ultime settimane, di questi giorni surreali.

Pubblicato da: revellino 14 09 11 Nessun Commento »
Leggi Tutto